Il progetto mira alla valorizzazione del territorio dell’area compresa fra Cinisi e Partinico, attraverso la conoscenza e la promozione delle principali tecniche di viticoltura note nel territorio, risorsa economica sin dai primi dell’ottocento con la produzione di un vino conosciuto nel mondo come lo Zucco. Gli studenti parteciperanno a laboratori di archeologia, arte e demo-antropologia per acquisire le competenze necessarie ad assumere il ruolo di guida presso il Museo D’Aumale di Terrasini, a svolgere attività di networking creando prodotti grafici, video e schede da diffondere attraverso strumenti di comunicazione.
 
Vai all'inizio della pagina